Yuan Longping, un botanico che ha contribuito a frenare la fame, muore all’età di 90 anni

Shanghai – Yuan Longping, un botanico cinese i cui risultati nello sviluppo di ceppi ibridi di riso ad alto rendimento hanno contribuito ad alleviare la carestia e la povertà nella maggior parte dell’Asia e dell’Africa, è morto sabato a Changsha, in Cina. Aveva 90 anni.

Il motivo è stato il fallimento di molti membri, il principale quotidiano statale cinese, People’s Daily, menzionato. Relazione precedente Dal servizio di notizie ufficiale della provincia di Hunan, Di cui Changsha è la sua capitale, il signor Yuan ha detto di essere stato sempre più malato dall’autunno di marzo mentre visitava il sito di ricerca sull’allevamento del riso.

La ricerca del signor Yuan lo ha reso un eroe nazionale e un simbolo dell’instancabile impegno scientifico della Cina. La sua morte ha scatenato messaggi di dolore in tutto il paese, poiché il signor Yuan – un genio magro, distinto e una vecchiaia sbalordita – era una celebrità. Centinaia di fiori sono stati lasciati nella casa del lutto Dove è stato conservato il suo corpo.

Johar Ali, il capo scienziato specializzato nell’allevamento di riso ibrido presso l’International Rice Research Institute di Los Banos, nelle Filippine, ha detto che il signor Yuan ha fatto due importanti scoperte nella coltivazione del riso ibrido. Queste scoperte, nei primi anni ’70 – insieme alle scoperte nella coltivazione del grano negli anni ’50 e ’60 di Norman Borlaug, un botanico americano – hanno contribuito a creare una rivoluzione verde di raccolti in forte aumento e la fine della fame in molte parti del mondo.

Nel 1970, il signor Yuan era sempre più frustrato dal fatto che i suoi progressi fossero bloccati Nella produzione di colture di riso più produttive. Ha raggiunto un cambiamento di strategia: la ricerca di specie selvatiche in regioni remote della Cina per materiale genetico più promettente.

La svolta è arrivata quando la squadra del signor Yuan ha trovato una distesa di riso selvatico vicino a una linea ferroviaria sull’isola di Hainan, nell’estremo sud della Cina. L’anno successivo, il signor Yuan ha pubblicato separatamente un documento di ricerca in Cina che spiega come il germoplasma potrebbe essere trasferito dal riso selvatico alle varietà commerciali.

Una volta aggiunto il germoplasma del riso selvatico, i ceppi di riso commerciali che sono altamente coltivati ​​nel mondo possono essere facilmente incrociati per ottenere grandi guadagni nella produzione agricola.

A quel tempo, il mondo degli scienziati del riso era pieno di discorsi sullo sviluppo di ceppi ibridi. Tre documenti simili sull’ibridazione del riso furono pubblicati nel 1971: dall’International Rice Research Institute, dall’Indian Agricultural Research Institute di Delhi e da un team di ricercatori in California.

Ma il documento del signor Yuan era il più pratico e dettagliato dei quattro. “La sua carta era molto migliore in termini di tecnologia”, ha detto il signor Ali. “È stata la Cina a guidare la partita dopo”.

Mentre i team in India, Filippine e Stati Uniti hanno continuato a condurre ricerche dopo la pubblicazione dei loro articoli, Yuan ha sviluppato immediatamente ceppi ibridi di riso l’anno successivo. Per creare ibridi, usa il riso selvatico di Hainan.

READ  Una settimana sotto il governo dei talebani, uno sguardo in una città su cosa potrebbe riservare il futuro

Nel 1978, il signor Yuan aveva già supervisionato l’inizio della produzione su larga scala di riso ibrido nella provincia di Hunan, nel sud-ovest della Cina. Finì per fare la maggior parte delle sue ricerche lì per il resto della sua vita. Ha anche supervisionato la ricerca a Hainan, dove ha subito un calo a marzo.

Le varietà di riso ibride producono tipicamente dal 20 al 30 percento in più di riso per acro rispetto alle varietà non ibride se coltivate con le stesse tecniche di semina, fertilizzanti e acqua. Ma quando il signor Yuan e il suo team in continua crescita di esperti di riso hanno introdotto varietà ibride in Asia e Africa, hanno anche insegnato agli agricoltori un’ampia gamma di tecniche avanzate di coltivazione del riso che hanno prodotto maggiori guadagni.

Il forte aumento dei raccolti ha contribuito a rendere le carestie un lontano ricordo nella maggior parte dei paesi produttori di riso. “Ha salvato molte – molte – molte vite”, ha detto Hu Yonghong, direttore del giardino botanico di Shanghai Chenshan di 500 acri.

Per coincidenza, sabato sera dozzine dei migliori esperti di selezione vegetale della Cina si sono riuniti sotto un cielo nuvoloso nella fila centrale di una festa sinfonica all’aperto nel Giardino Botanico. Quando i musicisti hanno accordato i loro strumenti, gli studiosi si sono alternati parlando del signor Yuan.

Xu Zhihong, ex presidente dell’Università di Pechino e professore di scienze della vita lì, ha detto che il talento di base del signor Yuan è sempre stato evidente: ha prestato grande attenzione alle piante di riso e al modo in cui sono cresciute.

Il professor Xu, che ha lavorato con il signor Yuan in vari comitati nazionali per l’agricoltura dal 1980, ha detto: “I suoi interessi personali erano davvero molto concentrati sul riso, quindi ogni anno trascorreva molto tempo in questo campo”.

I botanici hanno convenuto che il signor Yuan ha avuto anche un’enorme influenza sull’agricoltura cinese, poiché era un buon insegnante e un forte team leader, e quindi ha finito per svolgere un ruolo molto più importante che se fosse stato limitato al lavoro di laboratorio e alla scrittura di documenti.

“Conosco alcuni dei suoi colleghi in Hunan – hanno tutti ottenuto ottimi risultati sotto la sua supervisione”, ha detto Chen Xiaoya, professore dell’Accademia cinese delle scienze e direttore onorario dell’Accademia di fisiologia ed ecologia dell’Accademia.

A partire dagli anni ’80, dopo decenni di lavoro in relativa oscurità, il signor Yuan è diventato famoso a livello nazionale come scienziato cinese che ha compiuto progressi su scala mondiale. Le sue scoperte sono diventate motivo di orgoglio per la Cina, i cui leader si sono resi conto dolorosamente che altre nazioni erano progredite nella scienza.

“È diventato un simbolo di innovazione scientifica, non solo per l’agricoltura ma per tutte le scienze”, ha affermato il professor Chen.

Dopo le sue scoperte nei primi anni ’70, il signor Yuan è diventato un convinto sostenitore della condivisione delle sue scoperte a livello internazionale, piuttosto che usarle per raggiungere il dominio cinese nella produzione di riso.

READ  Un ponte di corda: i peruviani rimettono al suo posto l'Inca di 500 anni | Perù

Ha preso l’iniziativa di donare ceppi di riso di base nel 1980 all’International Rice Research Institute, che in seguito li ha utilizzati per sviluppare varietà ibride che potrebbero crescere anche nei paesi tropicali. Il signor Yuan e il suo team hanno insegnato agli agricoltori in India, Madagascar, Liberia e altrove a coltivare riso ibrido.

Yuan Longping è nato il 7 settembre 1930 a Pechino – o Beiping, come si chiamava allora – da una famiglia che all’epoca era insolitamente istruita. Sua madre, Hua Jing, studiava inglese e suo padre, Yuan Shengli, era un insegnante e in seguito divenne un funzionario delle ferrovie. Il signor Yuan ha spesso citato l’esempio dato da sua madre.

Nelle sue memorie pubblicate nel 2010, ha detto: “Era una donna istruita in un momento in cui non gli era familiare. Fin dalla tenera età è stata esposta al suo effetto rinforzante”.

Il Maestro Yuan era il secondo di sei fratelli. La sua vita e i suoi studi erano precari a causa della guerra e l’invasione giapponese e le turbolenze economiche costrinsero la famiglia a spostarsi nel sud della Cina. Ma ha detto che i suoi genitori hanno insistito affinché i loro figli ricevessero un’istruzione solida.

Entrò all’università nel 1949, in un momento in cui il Partito Comunista Cinese stava consolidando il suo controllo sul paese, e scelse di laurearsi in ingegneria agraria in una scuola nel sud-ovest. La sua ispirazione iniziale per la scelta delle scienze agrarie – nonostante non abbia un background rurale e nonostante le preoccupazioni dei suoi genitori – proviene in parte da una visita a una fattoria per una gita scolastica e in parte da una scena idilliaca nel film di Charlie Chaplin “Modern Times”, in cui il vagabondo assapora l’uva e il latte fresco sulla soglia di casa.

Ha scritto nel suo diario: “Invecchiando, il desiderio è diventato più forte e l’ingegneria agricola è diventata la mia professione nella mia vita”.

Il signor Yuan ha scelto di specializzarsi nella genetica delle colture in un momento in cui l’argomento era un campo minato ideologico in Cina. Mao Zedong ha abbracciato le dottrine degli scienziati sovietici che hanno rifiutato la genetica moderna e ha affermato che i geni possono essere direttamente ricablati cambiando le condizioni ambientali, come la temperatura. Questo, sostenevano, avrebbe aperto la strada a un aumento drammatico dei raccolti.

Al di fuori della classe, tuttavia, Yuan ha studiato le scoperte di Gregor Mendel e di altri pionieri della genetica, con l’incoraggiamento di Guan Xianghuan, il professore che ha rifiutato la dottrina sovietica. Più tardi, negli anni ’50, la professoressa Joan fu descritta come una nemica “di destra” del Partito Comunista per aver rifiutato le idee sovietiche, Si è suicidato nel 1966 Dopo aver affrontato una rinnovata persecuzione durante la Rivoluzione Culturale di Mao.

Dopo la laurea nel 1953, il signor Yuan ha accettato un lavoro come insegnante in una scuola di agraria nella provincia di Hunan, e ha continuato il suo interesse per la genetica delle colture. Il suo impegno sul campo ha acquisito un’urgenza ancora maggiore dalla fine degli anni ’50, quando Mao Mao ha definito il Grande Balzo in avanti – il suo frenetico sforzo per assemblare l’agricoltura e iniziare la produzione di acciaio – ha fatto precipitare la Cina nella peggiore carestia dei tempi moderni, uccidendo decine di milioni. . Il signor Yuan ha detto di aver visto i corpi di almeno cinque persone che sono morte di fame sul ciglio della strada o nei campi.

READ  La crisi indiana del Covid-19 è stata aggravata da insidie ​​e compiacimento

Nel suo diario, il signor Yuan ricorda: “Eri affamato, avresti mangiato tutto quello che c’era da mangiare, anche le radici e la corteccia degli alberi”. “A quel tempo, sono diventato sempre più determinato a risolvere il problema di come aumentare la produzione di cibo in modo che le persone non morissero di fame”.

Ben presto, il signor Yuan decise di cercare il riso, l’alimento base di molti cinesi, alla ricerca di varietà ibride che potessero migliorare i raccolti e si recò a Pechino per immergersi in riviste scientifiche che non erano disponibili nel suo piccolo college. Ha continuato la sua ricerca anche quando la Rivoluzione Culturale ha gettato la Cina in una lotta politica mortale.

Negli ultimi decenni, il Partito Comunista è venuto a celebrare il signor Yuan come uno studioso esemplare: un patriota, dedito a risolvere problemi pratici, che lavora incessantemente fino alla vecchiaia. Nel 2008 aveva 77 anni Ho portato la torcia olimpica Vicino a Changsha per una parte del percorso verso le Olimpiadi di Pechino.

Insolitamente per una figura così importante, il signor Yuan non si è mai unito al Partito Comunista Cinese. “Non capisco la politica”, ha detto a una rivista cinese nel 2013.

Tuttavia, questo fine settimana è stato onorato dall’agenzia di stampa ufficiale Xinhua CompagnoLa sua morte ha scatenato un’ondata di lutto pubblico in Cina. Nel 2019, era uno degli otto individui cinesi. È stato insignito dell’Ordine della Repubblica, La più alta onorificenza ufficiale della Cina, dal leader nazionale Xi Jinping.

Il signor Yuan è sopravvissuto a sua moglie, Deng Zhi, che ha 57 anni e tre figli. Il suo funerale In programma lunedì mattina A Changsha, è probabile che porti con sé una nuova ondata di condoglianze ufficiali.

Ancora quest’anno, il signor Yuan stava ancora sviluppando nuove varietà di riso, Secondo Xinhua.

“Non c’è alcun segreto in questo; la mia esperienza può essere riassunta in quattro parole: conoscenza, razza, ispirazione e opportunità”, ha detto il signor Yuan in un Videomessaggio l’anno scorso Incoraggiare i giovani cinesi a impegnarsi nella scienza. In lingua inglese, cita dallo scienziato Louis Pasteur: “L’opportunità favorisce la mente preparata”.

Rapporto di Keith Bradsher a Shanghai e Chris Buckley a Sydney, in Australia.

You May Also Like

About the Author: Michele Monaldo

"Studente devoto. Nerd certificato di Internet. Fan dei social media. Esperto di cultura pop. Studioso di bacon impenitente."

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *